Lo bueno y lo malo

Ho trascorso la mia vita pensando
al bene e al male
la mia mente è triste
Sento qualcosa di strano
il mio corpo è esausto, la mia anima se ne accorge,
di vedere nel mondo
menzogne ​​di altre bocche,
la pazza invidia che porta alle bugie,
parole così false
che attraversano la mia mente.
Oggi passano.
Il tempo passa, e gli anni mi stancano
le bugie mi snervano,
che porta la gente vana.
Il tempo è sulle spine
Io so cosa mi succede, bugie, parole
e tutto e’ una farsa.
Ho un momento di ansie sul mondo
Vorrei dire quello che sento
nella mia anima
che la vita oggi passa, oggi passa.E la mia, e la mia, e il mio
nel mio mondo nuovo mi dimenticherò di te,
le avventure che ho potuto vivere,
e in me e nella mia
non sopporto più queste storie
… E me.

Sono sempre stata un po’ ossessionata da questa canzone. Chi l’ha scritta e’ Ray Heredia, questa versione linkata qua sopra e’ cantata dal più abile Duquende.

Volevo scrivere un lungo post sulla religione, sulla politica e sulla abilita’/inabilita’ delle persone di giudicarne un’altra sulla base delle intenzioni, anziché per assurdi assoluti personali. Volevo continuare il discorso iniziato qua:Su ciò che conta/What matters
Ma sono stanca, ho perso troppo tempo, ho da lavorare e mettere a posto. Quindi lascio la parola al magnifico Duquende accompagnato dalla chitarra del mitico Tomatito. Spagna un giorno tornerò da te.

I spend my life thinking
about the good and the bad
My mind is sad
I feel something strange
my body is exhausted, my soul knows it
of seeing in the world
lies of other mouths,
crazy envy that brings lies
words as false
that go through my mind,
Today they go.Time passes, and the years tire me
lies unnerve me
that futile people bring
time is on tenterhooks
I know what is happening to me, lies, words
and all is a farce
I have a time of anxiety about the world
I would like to say what I feel
in my soul
that life goes by, it goes by today.And my, and my, and my
in my new world I’ll forget you
the adventures I was able to experience
and in me and in my
I can no longer stand stories like these
… and me.

I have always been a little obsessed by this song. Ray Heredia, considered the founder of “New Flamenco”, wrote it. The version I linked above is sung buy the more able famous Flamenco singer Duquende. I wanted to continue the thoughts that tarted here: Su ciò che conta/What matters

I wanted to write a long post about religion, politics, and on the ability/inability of people to judge others based on intentions, rather than by absurd personal absolutes.
But I’m tired, I already wasted too much time today, I have work to do and I need to tidy up. So I let the wonderful Duquende do the talking , accompanied y the fantastic Tomatito on guitar. Spain one day I’ll get back to you.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s