Interlude – Thoughts about money

How changed I am.
Or am I?
I have always felt allergic to money-making, money-talk, business, go-get-it.
Money talk makes me shiver and I have on many occasions had useful and precious advice from people on how to accept at least some of it. To accept it when it is needed.
I have learnt to see it as healthily as possible, to see the need for an attention to it sometimes.
But I cannot follow someone who speaks about tarot and associates it with a business.
I cannot be friends with someone who asks me to join a project that involves “brokers”.
I feel akin to someone asking me to prostitute myself “to make some fresh cash, yay!”.
Money to me remains ok, money grabbers, money makers, money seekers… they are, at best, boring. They are alien, a different world I really really do not want to be a part of.
The difference between now and a younger time is simply that now, I can say so without being afraid of hurting anyone’s feelings.
I just thought I’d put that thought out there.
Come sono cambiata.
Ma sono poi mi sono sempre sentita allergica a chi “fa i soldi”, chi parla di soldi, “affari”, vai e fai.
Parlare di soldi mi fa venire i brividi e in molte occasioni ho avuto consigli preziosi e utili da persone su come accettarne almeno una parte. Ad accettare i soldi quando ne hai bisogno.
Ho imparato ad avere con loro un rapporto il più salutare possibile, a vedere come alle volte devi prestar loro attenzione.
Ma non posso seguire qualcuno che parla di tarocchi e lo associa a un giro d’affari.
Non posso essere amica di una persona che mi chiede di essere parte di un progetto che coinvolga “mediatori finanziari”.
Mi sento come se qualcuno mi stesse proponendo di prostituirmi per “fare un po’ di soldi, evvai”.
I soldi sono ok, quelli che vogliono soldi, che fanno soldi, che cercano soldi … sono, al limite, noiosi. Sono alieni, un mondo diverso di cui davvero non voglio fare parte.
La differenza tra ora e un tempo più giovane è semplicemente che adesso, posso dirlo senza aver paura di ferire i sentimenti di alcuno.
Volevo giusto condividere questo pensiero.
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s